Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy

Buoni Spesa

29 aprile 2020

MISURE URGENTI DI SOLIDARIETÀ ALIMENTARI
Consulta l'elenco degli esercizi commerciali convenzionati per l'utilizzo dei buoni mensa

Avviso Pubblico per l’assegnazione urgente di buoni spesa a favore di persone e/o famiglie in condizione di disagio economico e sociale...

Data di Pubblicazione

29 aprile 2020

Venerdì 10.4.2020

DESTINATARI

Possono presentare domanda tutti i cittadini del Comune di San Polo di Piave che si trovino in stato di bisogno, determinato dall’attuale critica situazione finanziaria del nucleo familiare, documentabile.

In particolare avranno priorità i nuclei familiari che si trovano con entrate limitate e con scarsa liquidità e non già assegnatari di sostegno pubblico.

Può presentare domanda un solo componente per nucleo.

DOMANDA PER BUONO SPESA

Il modulo di domanda comprende l’autocertificazione relativa alle entrate familiari effettive e presunte dei mesi di marzo e aprile 2020 e del patrimonio mobiliare o di Stato, obbligazioni, buoni fruttiferi, investimenti finanziari o similari, alla data del 31.03.2020, con indicazione della minore entrata causata dall’emergenza covid19. Inoltre, nella domanda viene dichiarato se il nucleo è beneficiario di sostegni pubblici e, in caso affermativo, dei relativi importi.

PRESENTAZIONE DOMANDE

Le domande, debitamente compilate e firmate, devono essere presentate, con fotocopie documento di identità del sottoscrittore, saldi disponibili dei conti correnti del nucleo familiare a mezzo email a comune.sanpolodipiave@legalmail.it

Verranno effettuati controlli a campione sulla veridicità dei requisiti dichiarati nell'autocertificazione.

VALORE BUONO SPESA

L’importo del buono spesa sarà rapportato al numero dei componenti del nucleo familiare, tenendo conto della presenza di eventuali persone con disabilità, di famiglie monogenitoriali e di persone che necessitano di assistenza.

Avranno priorità i nuclei familiari non già assegnatari di sostegno pubblico (RdC, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale, regionale e del Terzo Settore).

Per situazioni particolari e documentate il Servizio Sociale potrà proporre soluzioni diverse.

Il contributo da erogare sarà così individuato:

Nucleo Familiare                              Contributo Una Tantum

1 persona                                                          euro 200,00

2 persone                                                          euro 250,00

3 persone                                                          euro 300,00

4 persone                                                          euro 350,00

5 persone                                                          euro 400,00

6 o più persone                                euro 500,00

 

OBBLIGHI DEI BENEFICIARI

I beneficiari potranno utilizzare i buoni spesa esclusivamente per acquisti di generi alimentari o di beni di prima necessità, entro il 31 agosto 2020.

Le spese potranno essere effettuate negli esercizi che hanno aderito all'iniziativa nel rispetto della normativa vigente che prevede di effettuare le spese nei negozi più vicini a casa. L’elenco degli esercizi aderenti all’iniziativa verrà pubblicato nel sito del Comune.

Tra i beni di prima necessità rientrano le spese alimentari, i prodotti per l’igiene personale e per la pulizia dell’alloggio, prodotti per la prima infanzia: latte, omogeneizzati, pannolini e farmaci.

Non rientrano tra i beni di prima necessità tabacchi, ricariche telefoniche e bevande alcoliche.

Il Comune si riserva la facoltà di effettuare controlli sulle spese effettuate, pertanto è richiesto di conservare gli scontrini.

 

INFORMAZIONI

Per informazioni contattare l’Assistente Sociale al numero 328/0683494.